Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Le leggi razziali in Italia. Conferenza di Marcella Filippa

Data:

26/04/2018


Le leggi razziali in Italia. Conferenza di Marcella Filippa

In un discorso davanti al Municipio di Trieste il 18 settembre 1938 il dittatore Benito Mussolini annunciò le leggi razziali fasciste che condussero alla persecuzione di migliaia di ebrei italiani da parte dello Stato italiano. L’Istituto Italiano di Cultura Berlino nell’80° anniversario delle “leggi razziali” vuole ricordare il destino degli ebrei italiani, spesso costretti all’esilio dopo il 1938. Durante l’occupazione tedesca dal 1943-1945 molti di quelli rimasti furono deportati nei campi di concentramento nazisti.
 
Marcella Filippa presenterà alcuni percorsi esemplari, biografici e esistenziali di donne ebree italiane, come Giorgina Aran Levi , Rita Levi Montalcini, e altre, a partire dai suoi libri e dalle sue più recenti ricerche. Storie di esili e di perdita, ma anche di straordinaria capacità di resistere agli urti della storia.
 
Nell'ottantenale della promulgazione delle leggi razziali in Italia, attraverso fonti di memoria e autobiografiche, fotografie e testimonianze in gran parte inedite, raccolte da Marcella Filippa negli anni, pubblicate solo in parte nei suoi libri, vengono proposti itinerari biografici e esistenziali di alcune donne ebree italiane, costrette, a partire dal 1938, a lasciare affetti, lavoro, il paese in cui sono nate e vissute, intraprendendo viaggi, percorsi di esilio in Europa e oltreoceano, fughe in cerca di salvezza e rifugio, attraversamenti pericolosi e superamenti di confini. Un approccio di genere e generazionale, che fa emergere intuizione e capacità di elaborare originali strategie di salvezza. Forme di resistenza esistenziale, che trovano in altre figure di donne europee simili modalità di affrontare il destino in maniera creativa e fortemente soggettiva. Storie che continuano a vivere attraverso il racconto, e che possono offrire spunti di riflessione oggi, in un momento così delicato per l'Europa, attraversata da nuovi e vecchi populismi e dal riaccendersi di preoccupanti forme di xenofobia e intolleranza.


Marcella Filippa vive e lavora a Torino in Italia. Saggista, traduttrice, giornalista pubblicista, vincitrice di premi letterari, ha diretto mostre, realizzato sceneggiature per documentari, coordinato progetti europei. Ha al suo attivo numerosi libri di storia del Novecento, in particolare sui temi del razzismo e di storia delle donne, tradotti all'estero, e ha curato molti volumi collettanei. Direttrice della Fondazione Nocentini di Torino, è stata a lungo docente all'Istituto Europeo di Design. Collabora con alcuni importanti istituti culturali internazionali. I suoi ultimi libri: Donne a Torino nel Novecento. Un secolo di storie (2017), e Rita Levi Montalcini. La signora delle cellule (2018).



#memoria_zukunft      #1938 

Conferenza
gio 26 aprile 2018, ore 19
LE LEGGI RAZZIALI IN ITALIA
Storie e memorie al femminile
Conferenza di Marcella Filippa
 
ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA BERLINO


In lingua italiana con traduzione simultanea







Informazioni

Data: Gio 26 Apr 2018

Orario: Dalle 19:00 alle 21:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Berlino

Ingresso : Libero


2445