Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#italialegge Presentazione del libro "Fratello minore". Interviene l'autrore Stefano Zangrando

Data:

04/05/2021


#italialegge  Presentazione del libro

#italialegge

Presentazione del libro "Fratello minore. Sorte, amori e pagine di Peter B." (Arkadia 2018) e
della traduzione tedesca: "Kleiner Bruder. Leben, Lieben, und Werke des Peter B." (Eulenspiegel Verlag 2020)

 
Interviene l'autore Stefano Zangrando in dialogo con Ingo Schulze
 
4 maggio 2021

ore 19
via Zoom
In italiano con traduzione simultanea.
 
“Il sabato tedesco”, rubrica da me curata per Poetarum Silva, prende il nome da un racconto di Vittorio Sereni e si propone di raccogliere riflessioni, conversazioni, traduzioni intorno a testi letterari. La sedicesima tappa invita alla lettura del romanzo di Stefano Zangrando, Fratello minore, e, attraverso quest’opera, alla scoperta dello scrittore Peter Brasch.
Viaggio di esplorazione e di scoperta, Fratello minore di Stefano Zangrando schiude a chi legge diverse piste di ricerca, ciascuna additata e preparata a partire da un determinato punto di focalizzazione: il tempo interiore, il tempo storico, il dato biografico, la ribellione, la famiglia tra tutela e tormento, le frequentazioni, la scrittura e le riscritture, i debiti di riconoscenza, le dipendenze autoinflitte.
La pluralità di vie di accesso alla materia narrata, di conseguenza, rende il termine “biografia romanzata” riduttivo per definire l’universo di Fratello minore. Il sottotitolo precisa che si tratta di Sorte, amori e pagine di Peter B.: Peter B. è Peter Brasch (Cottbus, 18 settembre 1955 – Berlino, 28 giugno 2001), il fratello minore di Thomas Brasch, componente di una famiglia al centro di una vicenda paradigmatica nella DDR prima e, dopo il 1989, nella Germania “riunificata”, tra conformismo e dissenso, somiglianze e divergenze nella sorte e nelle scelte.
Anna Maria Curci
 
I morti che ti scegli, o che ti scelgono, hanno con te un rapporto beffardo.
(Da ‘Fratello Minore’)
 
Stefano Zangrando nasce a Bolzano nel 1973 e ricopre attualmente la professione di docente, autore e traduttore. È membro fondatore del Seminario Internazionale sul Romanzo presso l’Università di Trento e co-presidente dell’Unione Autrici e Autori del Sudtirolo. Nel 2008 ha ottenuto una borsa di studio dell’Akademie der Künste di Berlino e l’anno successivo il riconoscimento Nuove leve del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria.
In qualità di traduttore ha tradotto testi di Ingo Schulze, Katja Lange-Müller, Peter Kurzeck, Michael Krüger, Lutz Seiler, Kurt Lanthaler.
Zangrando ha inoltre collaborato e tutt’ora collabora con varie testate, sia cartacee che online, riviste e blog, fra cui «Alias», «il manifesto», «L’indice dei libri», «Doppiozero», «Zibaldoni», «Il Dolomiti», «Nazione indiana». Tra le sue opere più famose Quando si vive (Keller, 2009) e Amateurs (Alpha Beta, 2016), mentre il suo ultimo libro risale al 2018 con il titolo di Fratello minore. Sorte, amori e pagine di Peter B. (Arkadia, 2018), seconda pubblicazione della collana di narrativa “Senza rotta”, curata da Marino Magliani e Luigi Preziosi.
L’autore vive e lavora attualmente fra il Trentino Alto Adige e Berlino.
 
Stefano Zangrando
"Kleiner Bruder. Leben, Lieben, und Werke des Peter B."
Übersetzt von Michaela Heissenberger
Eulenspiegel Verlag 2020
<Link al sito della casa editrice>
 
Stefano Zangrando
"Fratello minore. Sorte, amori e pagine di Peter B."
Arkadia 2018
<Link al sito della casa editrice>


Informazioni

Data: Mar 4 Mag 2021

Orario: Dalle 19:00 alle 20:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Berlino

In collaborazione con : Eulenspiegel Verlag

Ingresso : Libero


2888