Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#filosofia | Norberto Bobbio: La cultura giuridica italiana e la Germania

Data:

08/02/2022


#filosofia |  Norberto Bobbio: La cultura giuridica italiana e la Germania

“Mi piacerebbe cominciare col passare un inverno almeno in Germania (soprattutto per imparar bene il tedesco): per ciò le sarei grato se ella potesse darmi qualche consiglio sulla città in cui dovrei stabilirmi”: così nel 1931 scriveva un giovanissimo Norberto Bobbio al suo maestro Gioele Solari. Mario G. Losano spiega come l’esperienza del viaggio in Germania fu determinante per la formazione del grande studioso e intellettuale italiano.

A partire dalla gura di Bobbio e della sua scuola, una occasione preziosa per comprendere oggi come il dialogo italo-tedesco ha segnato la cultura giuridica italiana. 

Martedì 8 febbraio 2022
ore 19
Conferenza e dialogo con Mario G. Losano
Introduce e modera Fernando D’Aniello 
Istituto Italiano di Cultura Berlino
 
Mario G. Losano ha insegnato dal 1968 alla Università Statale di Milano ed è oggi emerito di loso a del diritto e di informatica giuridica
dell’Università del Piemonte Orientale e professore presso l’Università Milano-Bicocca. È socio corrispondente di diverse accademie, tra cui l’Accademia delle Scienze di Torino e lo Hans Kelsen Institut di Vienna.

Fernando D’Aniello, ricercatore di loso a del diritto, è attualmente docente ospite presso la Freie Universität Berlin. Membro della redazione della Rivista il Mulino, collabora con diverse testate italiane.

Evento in presenza, è richiesta l’iscrizione via Eventbrite
Livestream via Zoom e FB

In lingua italiana con traduzione simultanea
 
In collaborazione con l’Italienzentrum della Freie Universität Berlin e la casa editrice Carocci
 
Riferimento bibliografico:
Mario G. Losano, Norberto Bobbio. Una biografia culturale, Carocci editore 2018 
Il filosofo del diritto Norberto Bobbio (1909-2004) è stato la voce militante dell’Italia civile per quasi tutto il XX secolo. Negli anni che vanno dal fascismo al nuovo millennio scrisse alcune migliaia di opere tanto di teoria del diritto e della politica quanto di analisi critica della vita politica italiana.
Questa biografia documenta lo stretto nesso fra i suoi scritti e i concomitanti eventi storico-culturali. Gli anni del fascismo e della Resistenza, la costruzione della democrazia in Italia, la divisione delle sinistre e la fine della Prima Repubblica sono il terreno sociale in cui affondano le radici delle sue opere sia teoriche, sia militanti.
Nell’ambito filosofico e giuridico si collocano le due tesi di laurea degli anni Trenta, le sue prime opere sulla fenomenologia, sulla consuetudine e sull’analogia e, poi, l’avvicinamento a Hans Kelsen, gli studi sul positivismo e la critica al diritto naturale.
Nell’ambito della politologia si succedono l’analisi dei classici come Hobbes e Cattaneo, ma anche il dibattito sulla Resistenza e, poi, sul laicismo nell’Italia democristiana, nonché gli studi sulla destra e sulla sinistra, sulla guerra e sulla pace, sulla crisi della Prima Repubblica e sulla guerra del Golfo.
Dalla connessione tra gli eventi e le opere scaturisce così un’immagine completa di questo filosofo del dialogo che fu al centro del dibattito tanto giuri - dico quanto politologico nell’Italia del Novecento.
testo: (c) Carocci editore



Informazioni

Data: Mar 8 Feb 2022

Orario: Dalle 19:00 alle 20:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Berlino

In collaborazione con : FU-Italienzentrum

Ingresso : Libero


2995