Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

I Morti di Alos di Daniele Atzeni

Data:

13/11/2014


I Morti di Alos di Daniele Atzeni

  13 Novembre - Rassegna cinematografica di film sardi - Oblomov Lenaustr. 7 ingresso gratuito Un'altro appuntamento della Rassegna di film sardi promossa dal circolo dei Sardi di Berlino, curata da Monica Dovarch La rassegna permette allo spettatore di fare un viaggio antropologico attraverso film fiction, lungometraggi e corti, documentari, art movie e mokumentary realizzati dai registi contemporanei sardi. Il nostro prossimo appuntamernto al Oblomov saraʼ il 13 Novembre alle 20.30 e presenteraʼ due lavori pluripremiati in Italia e allʼestero: il mokumentary I Morti di Alos di Daniele Atzeni e il video arte Everyday di Pietro Mele, il quale saraʼ presente alla proiezione. I registi, utilizzando stili differenti, mettono in luce due questioni aperte da molto tempo e ancora irrisolte e discusse dai sardi, e non solo, la militarizzazione dell’isola e la sua problematica industrializzazione. I morti di Alos (31 min/eng sub) Antonio Gairo è l‟unico sopravvissuto a una terribile sciagura che nel 1964 colpì Alos, un paese del centro Sardegna ora divenuto un tetro villaggio fantasma. Ritrovata all‟improvviso la memoria perduta da tempo, l‟uomo racconta la vita del paese prima del fatidico avvenimento e ricostruisce con incredibile lucidità le circostanze che condussero alla tragedia. Ibrido fra finzione e documentario, cinema e letteratura, il film narra, attraverso un ampio uso di filmati di repertorio, il fatale passo verso la “modernità” compiuto da una piccola comunità di pastori degli anni „50, mescolando la classica iconografia della Sardegna arcaica con le atmosfere e le suggestioni tipiche del genere gotico. http://www.arajfilm.it/i-morti-di-alos.html Everyday (5 min/no dialogue): Da trent'anni la vita di un pastore convive con l'attività quotidiana di uno dei più grandi e attivi aeroporti NATO d'Europa. Il video prende forma attraverso un'aggiunta progressiva di informazioni che solo alla fine ricompongono il quadro nella sua completezza, mettendo in relazione due mondi inconciliabili. Pietro Mele, artista/regista sardo residente a Berlino, sara’ presente alla proiezione e sara’ disponibile a spiegarci le intenzioni e i retroscena del suo progetto.

Informazioni

Data: Gio 13 Nov 2014


2112