Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Convegno: L’italiano, una lingua per l’Europa

Data:

19/10/2018


Convegno: L’italiano, una lingua per l’Europa

XVIII Settimana della lingua italiana nel mondo. 15-21 ottobre 2018
L’ITALIANO E LA RETE, LE RETI PER L’ITALIANO

Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana


logo settimana della lingua nuovo




Il convegno "L’italiano, una lingua per l’Europa" è un'iniziativa promossa dall'Istituto Italiano di Cultura Berlino e dall'Ambasciata d’Italia a Berlino

in collaborazione con ADI e.V. Associazione Docenti di Italiano in Germania, DIV Deutscher Italianistenverband – Fachverband Italienisch in Wissenschaft u. Unterricht e.V., VDIG Vereinigung Deutsch-Italienischer Kultur-Gesellschaften e.V.

con il sostegno dell’Agenzia Nazionale del Turismo


L’ITALIANO, UNA LINGUA PER L'EUROPA 

Nel nostro mondo globalizzato, che mette a stretto contatto civiltà lontane e diverse, prevale sempre più l’idea che la comunicazione tra gli individui, i gruppi sociali e le comunità possa avvenire attraverso un’unica lingua internazionale, orientata all’informazione, al commercio e alla quotidianità. In un mondo siffatto l’apprendimento delle lingue come elemento fondante della cultura perde progressivamente valore. Le politiche scolastiche ed educative seguono questa tendenza, restringendo gli spazi per l’apprendimento di una seconda lingua straniera, confinata in una zona economicamente ininfluente e dunque marginale. Ma è davvero così? È proprio “inutile” imparare lingue diverse dall’inglese nella nostra vita sociale, nei rapporti commerciali, nelle esperienze di lavoro? È solo un “lusso” da riservare al tempo libero, lo svago o le vacanze? Nel 2017 lo scambio commerciale tra Italia e Germania ha superato i 120 miliardi di euro. Le economie dei due Paesi sono strettamente intrecciate e complementari. Nella Repubblica Tedesca vivono e lavorano circa 800.000 italiani. Sempre nel 2017 oltre undici milioni di turisti tedeschi in vacanza hanno speso in Italia 5,7 miliardi di euro. Questo straordinario interscambio si fonda su relazioni umane che non possono prescindere dalla comunicazione. E per quanto sia certamente possibile esprimersi e farsi capire in una “lingua franca”, solo l’apprendimento della lingua “dell’altro” permette quella fiducia e apertura garantita dalla familiarità con le parole.

Ma la conoscenza linguistica non è solo la base fondamentale per stabilire rapporti di lavoro duraturi e per dare respiro agli scambi economici. Su di essa si costruisce anche la conoscenza delle abitudini, della mentalità, dei modi di vivere. Solo la conoscenza linguistica può servire ad abbattere pregiudizi e stereotipi ancora diffusissimi. Per questo il senso dell’apprendimento linguistico risiede non per ultimo nel rafforzamento della coesione sociale europea. Come è possibile pensare a uno spazio comune, prescindendo da una conoscenza delle lingue di chi lo compone? Non attraverso un’astratta lingua neutra, ma attraverso parole legate a emozioni, storie e identità si può ottenere e dare fiducia, sentirsi valorizzati e valorizzare, creare le premesse per un progetto comune. Se oggi l’idea di Europa è in crisi, per ristabilirla occorrerà necessariamente ripartire dalle sue culture e dalle sue lingue.

Insieme all’Ambasciata d’Italia in Germania e in collaborazione con l’ADI, il VDIG, il DIV e con il sostegno dell’Agenzia Nazionale del Turismo, l’Istituto Italiano di Cultura a Berlino promuove un’iniziativa ad ampio raggio sull’importanza della lingua italiana in Germania: come lingua legata al commercio e all’economia, come lingua delle vacanze e di uno stile di vita, come lingua di una consistente comunità emigrata, come lingua di cultura, come lingua indispensabile per la formazione musicale e artistica. Attraverso una serie di autorevoli testimonianze e interventi di protagonisti dell’economia, del giornalismo, della cultura e della Università, intervistati da Sandra Maria Gronewald, nel suggestivo scenario dell’Ambasciata d’Italia a Tiergarten si illustreranno le potenzialità e la capacità di penetrazione dell’italiano, invitando a partecipare autorità politiche e accademiche, dirigenti dei ministeri regionali dell’Istruzione e l’Università, rappresentanti delle organizzazioni economiche, tour-operator, giornalisti, opinion-maker. In una seconda giornata si farà il punto sulla situazione dell’insegnamento dell’italiano nella Repubblica Federale di Germania.


PROGRAMMA

Venerdì 19 ottobre 2018, Ambasciata d’Italia a Berlino, Tiergartenstraße 22, Berlino


Iscrizione per venerdì 19 ottobre: https://veranstaltung-italienische-sprache-tag1.eventbrite.de 

In lingua tedesca

16.30-16.55 Accesso al pubblico
 
17.00 Introduzione e moderazione: Sandra Maria Gronewald, ZDF

Intervistati da Sandra Maria Gronewald,autorevoli rappresentanti del mondo italo-tedesco dell’economia, dell’università, del giornalismo, della cultura illustreranno in brevi interventi il loro rapporto con la lingua italiana e l’importanza che tale lingua ha avuto nella loro vita professionale.

Interviste a:

Alessandro Gaudiano, Capo della Missione diplomatica italiana presso la Repubblica Federale Tedesca 
Roberto Vellano, Direttore Centrale per la Promozione della Cultura e della Lingua Italiana – MAECI 
Luigi Reitani, Direttore Istituto Italiano di Cultura Berlino
Ottavia Ricci, Agenzia Nazionale del Turismo
Andreas Züge, Direttore Generale Fiera di Hannover, sede italiana
Andrea Carlo Cerri, Public Affairs, Generali Deutschland AG
Sandra Maischberger, Giornalista e presentatrice televisiva, ARD
Susanne Schüssler, Direttrice editoriale Verlag Klaus Wagenbach
Benjamin Wäntig, Dramaturg della Staatsoper Unter den Linden
Robert Fajen, Preside della seconda Facoltà di Filosofia della Martin-Luther Universität Halle-Wittenberg 
Bernhard Huß, Direttore dell’Italienzentrum della Freie Universität Berlin
Christian Rivoletti, Professore di romanistica della Friedrich-Alexander-Universität di Erlangen-Nürnberg e membro della Associazione degli Italianisti Tedeschi (DIV)
Rita Marcon-Grothausmann, Presidente della Federazione delle Associazioni italo-tedesche in Germania (VDIG)
Davide Schenetti, Docente di italiano alla Friedrich-Alexander-Universität di Erlangen-Nürnberg, socio fondatore della Associazione degli insegnanti di italiano in Germania (ADI)
 
Intermezzi musicali con „Herwarth Böhmer und Band

a seguire colloquio

Giovanni di Lorenzo, Direttore del settimanale Die Zeit

Moderazione: Sabina Magnani von Petersdorff, pubblicista e storica dell’arte

Cena a buffet

L'evento del 19 ottobre trasmettiamo in diretta sul nostro sito facebook: https://www.facebook.com/IICBerlino/



Sabato 20 ottobre 2018
, Istituto Italiano di Cultura Berlino, Hildebrandstraße 2, Berlino


Iscrizione per sabato, 20 ottobre: https://veranstaltung-italienische-sprache-tag2.eventbrite.de

In lingua italiana

8:30 Registrazione

9.00-10.00

Strumenti per la promozione dell’italiano all’estero
Roberto Vellano, Direttore Centrale per la Promozione della Cultura e della Lingua Italiana, MAECI

Lo stato della lingua italiana in Germania
Luigi Reitani, Direttore Istituto Italiano di Cultura Berlino

10.00-11.30 Tavola rotonda: L’italiano nelle Università tedesche
Gerald Bernhard, Professore di Romanistica, Ruhr-Universität Bochum
Tatiana Bisanti, Presidente ADI e.V.
Paola Cesaroni, Capo Dipartimento Sprachenzentrum Erlangen / ADI e.V.
Ludwig Fesenmeier, Professore di Romanistica FAU Erlangen-Nürnberg / Vorsitzender DIV
Maria Lieber, Direttrice Italien-ZentrumTU Dresden
Christian Rivoletti, Professore di Romanistica, FAU Erlangen-Nürnberg/DIV
Moderazione: Gherardo Ugolini, Professore di Filologia Classica, Università degli studi di Verona

11.30-12.00 Caffè

12.00-13.30 Tavola rotonda: L’italiano per la formazione permanente in Germania
Rita Cagiano, Cooordinatrice Corsi di lingua, Associazione Amici dell’Istituto Italiano di Cultura Colonia
Chiara de Manzini Himmrich, membro VDIG, ex-lettrice d’italiano Heinrich-Heine Universität Düsseldorf
Livia Novi, Direttrice Sezione Italiano Münchner VHS / ADI e.V.
Beatrice Virendi, Coordinatrice Corsi di lingua Istituto Italiano di Cultura Amburgo
Moderazione: Francesco Ziosi, Direttore Istituto Italiano di Cultura Monaco

13.30-14.30 pranzo a buffet

14.30-16.30 Tavola rotonda: L’italiano nelle scuole in Germania

Prima parte: L’offerta di italiano nelle scuole tedesche
Gabriella Dondolini, Referente ADI per l’Italia
Daniel Reimann, Professore di Didattica delle lingue romanze, Università Duisburg-Essen
Giuseppe Spallino, Docente ginnasiale e Fachreferent presso la Schulbehörde di Amburgo

Seconda Parte: I corsi di lingua e cultura italiana
Ilaria Bucchioni, Presidente di “Bocconcini di cultura e. V.” di Berlino
Massimo Mongero, Dirigente scolastico MAECI Stoccarda
Luisa Spanu, Docente MAECI corsi di lingua e cultura Norimberga
Moderazione: Antonio Riccò, Dirigente scolastico MAECI in quiescenza

16.30-17.00 Conclusioni

Sala 2: programma complementare (max. 25 partecipanti)

10.30-11.30 Spazio incontro per docenti delle scuole bilingue in Germania con presentazione del modello berlinese delle SESB–moderazione di Alberta Bonacci, Dirigente scolastico scuola primaria Finow.

12.00-13.00 Spazio incontro per docenti di italiano a Berlino: riflessione sulla possibile creazione di una rete di insegnanti di italiano, dagli asili bilingue ai lettorati - moderazione di Anna Maria Marzorati, Dirigente scolastico MAECI Berlino.

13.00-13.30 Brevi presentazioni di esperienze particolari di didattica della lingua italiana, tra cui:
· Il progetto Arcobaleno: il concetto di Tandemunterricht, le classi ad abilità differenziata e il Cooperative learning – Rolando Pettinari, Coordinatore del COASSCIT di Saarbrücken.
· Il progetto “neolaureati per l’italiano”: risultati e prospettive – Valentina Candidi, Docente IAL-CISL Augsburg.
· Il modello della Gesamtschule Leonardo da Vinci di Wolfsburg – Marialuisa Amendola, Docente MAECI Wolfsburg.
· Il modello della Scuola italo - tedesca Leonardo da Vinci di Monaco – Patrizia Mazzadi, direttrice della scuola.


Sono previsti spazi espositivi/promozionali a disposizione delle scuole italo-tedesche, dell’Agenzia Nazionale del Turismo e degli Italienzentren. Sarà inoltre possibile per gli interessati visionare alcuni tra i più recenti testi e materiali didattici per lo studio dell’italiano.


Scarica qui il programma (PDF)







Informazioni

Data: Da Ven 19 Ott 2018 a Sab 20 Ott 2018

Orario: Dalle 09:00 alle 21:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Berlino e Ambasciata

Ingresso : Libero


2531